interviste
documentari
home
doc scuole
interviste




RESOCONTO INCONTRO IN FORMA DI APPUNTI
l25 e 26 maggio 2013, ex macello di Cesena

F.a.c.k. incontra i teatri e gli spazi occupati Angelo Mai Occupato, Teatro Valle, Macao, s.a.L.E. docks.
Estratto in forma di appunti. Seconda parte.

Solo limoni vai al video


F.a.c.k. incontra i teatri e gli spazi occupati Angelo Mai Occupato, Teatro Valle, Macao, s.a.L.E. docks. Seconda parte. Estratto in forma di appunti.
Ivan Fantini / Problema di sovranità popolare. Mi pongo domande sul fatto che si cerchi una via istituzionale per trovare una forma per essere accettati. Il problema è politico. Domanda: lavoriamo come cittadini ipoteticamente modello su delle forme di resistenza che passano attraverso l’occupazione e diritti che ci sentiamo appartenere. Poi però abbiamo bisogno di una legittimazione istituzionale e giuridica. Ciò vuol dire adattarsi a un sistema che ci porta in linea con la linea che questo tipo di stato sta dettando. E’ come se lo stato ci dicesse: non avete la legittimità di fare questa cosa, noi no ve la possiamo concedere, ma se tentate una via istituzionale noi potremmo accettarvi. Allora: sulla via istituzionale giuridica quanto siamo disposti a cedere per farci accettare?
La domanda è: è probabile che bisogna portare avanti un altro tipo di metodologia per portare avanti questo tipo di discorsi?
Angelo Mai / Non si tratta soltanto di trovare interlocutori politici; un altro conto è strappare conquiste che abbiano valore anche nazionale.
Nhandan Chirco / Indipendentemente dal riconoscimento politico o meno è importante che ci sia una riflessione su più livelli delle questioni giuridiche legate all’occupazione e ai beni comuni.
Si può pensare ad un cambio di paradigma anche giuridico che riconduca tutto ad un altro concetto di rapporti?
Macao / Bisogna superare questa netta distinzione tra un mondo riconosciuto e una parte che sta contro, ma si influenzano a vicenda. Le battaglie giuridiche possono cambiare effettivamente il corso delle cose. Quando ti scontri con la realtà istituzionale ti rendi conto che non è come la pensavi.
La proposta della giunta Pisapia ha circoscritto le istanze di Macao semplificandole come una semplice richiesta di uno spazio e offrono uno spazio a Macao che rifiuta, per non cadere nelle dinamiche verso le quali stava lottando.
Ivan Fantini / Problema di conflitto. Se difendo il bene comune attraverso persone come i giuristi che hanno una mentalità giuridica che si interfaccia naturalmente con le istituzioni, allora il salto di qualità in positivo può essere anche un cedimento nella mia intesa del conflitto, proprio perché la tua diventa aderenza all’istituzione e non più conflittualità. La tua pratica diventa aderenza all’istituzione e non più conflittualità.
Angelo Mai/ questione Siae. A volte le compagnie teatrali necessitano di borderò Siae per accedere ai finanziamenti.
Occorre reinterpretare il diritto d’autore. Possiamo fare noi una società collettiva di diritto d’autore?
Riguardo alle questioni precedenti, non si tratta di aderenza alle istituzioni, sono pratiche innovative, è immaginare qualcosa di diverso.
Teatro Valle / C’è oggi una reazione legalista all’illegalità diffusa a livelli istituzionale, ma bisogna distinguere tra ciò che è legittimo e ciò che è legale.
Se la Fondazione funziona sul teatro può essere esportata come forma istituzionale dell’autogoverno.
Ivan Fantiuni /I beni Comuni a volte vengono declinati in negativo, nel senso che un bene considerato comune viene difeso andando contro un’alterità o un nemico. E’ la strategia utilizzata dai detrattori delle lotte dei Beni Comuni.
Teatro Valle / Questione dei soldi e che tipo di redistribuzione viene fatta.
Non si fa mai nulla dando per scontato, tutto viene discusso in assemblea.
Nell’esperienza di gruppo è difficile non mettere in atto le pratiche che tu stesso contesti. Bisogna fare un lavoro enorme di sottrazione di potere, un lavoro di smontaggio interiore del proprio ego.
Macao / Fondamentalmente le proposte in arrivo sono per avere visibilità, per fare vetrina, bisogna passare da Macao perché ora bisogna passare di là. Come la nostra richiesta è stata recepita come richiesta di spazio dalle istituzioni, allo steso modo Macao è stato percepito da molti come luogo facile a cui avere accesso per fare vetrina.
Macao invece è un luogo in cui venire a lavorare. Invece di aprirci a spettacoli, essenzialmenteci siamo aperti al territorio dell’autoformazione, dando la possibilità a chiunque, senza nessun tipo di selezione, di venire a Macao a proporre progetti con cui lavorare in collaborazione o in una dimensione collettiva.
Fiorenza Menni / Quando lanci un discorso che allude a determinate cose, sappi che lo dici a una nazione e in un contesto storico in cui le persone sono in attesa
Teatro Valle / modalità di autofinanziamento. Modalità di accettazione dei finanziatori esterni.



Incontro con spazi e teatri occupati(Angelo Mai, Teatro Valle, Macao, s.a.L.E. docks)
parte prima

Solo limoni vai al video
Solo limoni vai al resoconto



 

 

 

grafica ib iperbarica video Luca Berardi Piazza Byron, 1 - 47020 Monteleone di Roncofreddo (Fc) - tel. 0541.949450 -329.1650824 info@iperbaricavideo.it
documentari DOCUMENTARI PROGETTI ARTISTICI DOC SCUOLE COLLABORATORI E ATTREZZATURE